Doc: storie di aghi, fili e bambini.

Dovrei essere a Torino, in questo momento. Ad incontrare amiche designer ed a tender la mano a nuovi volti e scoperte. Ma son madre, di fronte ad un grosso imprevisto e ad una brutta situazione. Ergo: son a casa con le mie creature. E mi chiedo come mai io dia così poco spazio a chi si occupa del mondo dei bambini. Per compensare? O per penuria di scoperte?

Di recente, però, ne ho fatta una incantevole, grazie all’amica Monica, mamma stratosferica, penna magica e sarta sopraffina: corro subito a mostrarvela. Che di mamme, fra le mie lettrici, ce ne sono parecchie. Ed anche un bel codazzo di papà.
A Marzo, ha aperto i battenti a Milano un negozio di grande ricerca, di minuziosa cura dei dettagli, di condivisione di esperienze, di morbide creazioni e di grande fantasia.
Dalla bravura di Donatella Corti è nato Doc, un negozio di abbigliamento per bambini, realizzato a mano dalla stessa Donatella, che accoglie anche altri designers e marchi dediti ad una produzione artigianale, un luogo dove potrete trovare accessori per le mamme, dove potrete toccare con mano la raffinata ricerca di tessuti e materiali (come le stampe giapponesi e spagnole), e dove le mamme più intraprendenti potranno seguire i corsi di maglia e di cucito, per poter realizzare le idee che hanno in mente e dar libero sfogo alla propria fantasia. Ed il ritorno alla macchina da cucire, ed ai ferri da maglia, mi pare una splendida idea. Anche io ho una bella Singer in casa, e mi cimentai nella realizzazione di qualche capino per i miei bimbi, quando ancora avevano misure da miniatura. Comprendendo molto velocemente che un corso avrebbe fatto al caso mio. Sarà il caso che, prima o poi, mi metta a bussare alla porta di Donatella.

Avrei dovuto mettere un “danger alert” all’inizio del post: questi bonbon fanno venire voglia di avere nuovamente attorno alle gambe un popo rosato miniaturizzato.
Doc val bene una visita, questo lo vedete da voi. Io cercherò di trovare tempo e spazio per affidarmi agli insegnamenti di Donatella: che le mani, per natura, voglion sempre operare, creare, rifinire oggetti. Oltre che battere su tastiere.

Delizia!

In via Pelizza da Volpedo 26, a Milano.

Doc facebook page

Ancora silenzio...sas

Lascia un commento

Autore:

E-mail:

Sito web: