Formalibera.

Il mio ultimo fine settimana e’ stato dedicato a Torino. Che citta’ splendida, ri-creata in bellezza e luminosita’, nuovamente cesellata nel fermento di eventi ed occasioni, dopo la felice politica di riqualificazione, per le Olimpiadi che furono. E’ veramente un piacere passeggiare fra tanti monumenti e capolavori architettonici. Da qualche tempo poi, si respira un’aria nuova, e vi si trovano alcune delle realta’ piu’ interessanti del mondo della Moda alternativa: serenapolettaghella (che ha presentato la nuova collezione in un’ affollata, bellissima e colorata sfilata, cui ho avuto il piacere di partecipare: ve ne parlero’ quanto prima), Giunone Couture (un altro racconto, che avrete a breve), Sel Di’ (di cui ho gia’ parlato, qui, e su cui tornero’ presto, scatti alla mano, e novita’ nel cuore), il bellissimo antro della Coppola Storta di Torino (qui: ho avuto il piacere di provare decine e decine di meravigliose coppole, struggendomi nella difficilissima scelta. Ora sono beata ed orgogliosa proprietaria di due copricapi veramente deliziosi…Consigliatissima la visita!!!) ed, appunto, Formalibera, dell’energia-pura-fatta-donna, Melina Benedetto.


Molte cose mi hanno colpita, durante le ore passate con Melina: il suo fierissimo (e comprensibile) attaccamento a Formalibera, di cui e’ madre orgogliosa e tenace; il suo entusiasmo irrefrenabile di fronte a tessuti ed a tagli inconsueti (passione che condivido, appieno, con la riccissima stilista: mia e sua la magnifica ossessione per il toccare trame pregiate, e per i dettagli insoliti e per le strutture forti, di carattere); la sua figura snella, da indossatrice, su cui forgia inizialmente i capi, che poi, secondo la piu’ sapiente tradizione sartoriale, andranno ad adattarsi ad ogni figura, eta’ o portamento (i capi Formalibera sono tutti fatti su misura, ed universalmente femminili); l’ampia casa dove vive e lavora, e la bellezza nitida del negozio dove espone le sue opere (Iude2, in via Maria Vittoria 22: merita assolutamente una visita!). E, soprattutto, lo stupore si e’ rafforzato nel constatare quanto i suoi capi, visti dal vivo, prendano una forma ed uno spirito decisamente piu’ prorompente e felice che in foto, dove peraltro fanno gia’ la loro bella figura. Sono tutti bellissimi, forti e fieri come la loro designer, ricchi di dettagli ricercati e particolari, mantenendo uno spirito elegantemente classico. Formalibera e’ un marchio giovane, ma che gia’ conosce un suo, riconoscibile, filone narrativo, una sua nota particolare: vedendo i capi accostati, riconosci la comune sinfonia. Godono appieno dell’impressionante cultura che Melina dimostra nel campo della Moda e della Storia del Costume, suo primo ed inveterato amore, cui ha dedicato sempre massima attenzione, e grandi spese. Questo bagaglio rifiorisce oggi in capi altamente definiti, nuovi, vivaci e sempre impeccabilmente eleganti. Femminili, mai sguaiati. Tagli precisissimi, ottime rifiniture, colori come una rumba veloce. Avrei voluto tutto, a partire dalla giacca indossata da Melina, che mostrava un retro da amare per sempre.




Io vi invito a visitare Iude2, a toccare gli splendidi lini, i cotoni e le sete pregiate scelte da Melina. E a seguire la pagina facebook di Formalibera, il cui link trovate a pie’ di pagina: insieme ad altre designers ed artisti, organizza periodicamente i “Fringe Events”, serate di musica, moda, chiacchere e dolci deliziosi. Da non perdere!


Formalibera su facebook

Da Iude2, via Maria Vittoria 22, TORINO

2 commenti su Formalibera.

  1. Grazie Laura! La nostra città credo non sia pienamente consapevole delle sue peculiarità e abbiamo bisogno di chi come te, arrivando da fuori riesce a coglierne la sua vera natura: noi che l’ abbiamo sempre sotto gli occhi forse non sappiamo apprezzarla appieno. Grazie ancora per la tua visita. Aspetto di conoscere gli “effetti collaterali” che le Coppole procurano a chi le indossa !! Torna presto a Torino :-) !

    • Tornero’ prestissimo, attirata da tutti voi e da queste nuove vie che sto imparando a fare mie…E tornero’ a trovarti…e’ stata una visita meravigliosa! E posso gia’ dirti che tutti mi fanno i complimenti per le coppole…anche i miei genitori, solitamente piuttosto avari di commenti ed apprezzamenti, ritenendo i miei gusti “esosi. E’ gia’ un successone!

Lascia un commento

Autore:

E-mail:

Sito web: