Rejected Samples.

Ho conosciuto questo bel progetto di valorizzazione dell’ingegno umano grazie a Lorenzo Covello di Lit (leggi qui, per ricordare), che volle mostrare la praticità delle sue (peraltro bellissime) magliette, appendendo alla fascia gli occhiali Rejected Samples.
Ma cos’è questo progetto, quale la particolarità di questi occhiali?
Rejected Samples raccoglie il lavoro di designers delle due lenti di ogni dove ed i modelli (unici, badate bene!) che sono stati scartati dalle grandi produzioni di serie perché “troppo”: troppo esuberanti, troppo difficili da capire, troppo costosi per essere messi in catena…Gli incompresi dell’industria. Solo per questo, mi fanno già enorme simpatia.

Questi designers si sono guardati negli occhi, per modo di dire, ed hanno ben compreso che vendere queste “pecore nere” (come loro stessi definiscono le loro creature abbandonate dal sistema) fosse un’ottima e ricca idea. E sono d’accordissimo.
Ben consci che i loro prodotti propongono altissimi standards qualitativi (tutti i modelli hanno le lenti con protezione uv al 100%, sono realizzati in acetato e con i più innovativi materiali presenti sul mercato), hanno meditato sullo spreco che sarebbe derivato dalla scelta di non far fruttare ore ed ore di lavoro e di buttare ottimi materiali, peraltro difficilmente “digeribili”dalla nostra Madre Terra; come tanti di noi, hanno visto l’enorme potenziale del pezzo unico, hanno odorato nell’aria questa nuova, potente, spinta alla ricerca del particolare irripetuto, ed hanno creato questa coloratissima catena di occhiali che si dipana da Milano a Londra, da Tokyo a Los Angel, da Praga a Berlino, passando per il sognato Brasile. Con annesso comodissimo shop on line.

Che vogliate essere estrosi come Lady Gaga, che vogliate avere a cuore un progetto etico, che vogliate sostenere giovani designers, od anche solo provare il sottile e sadico piacere di rispondere alla vostra amica che vi chiede dove possa comprare questi bellissimi occhiali da sole “spiacente, sono un pezzo unico”: qui ce n’è per tutti. Trovo alcuni modelli irresistibili. Ogni modello geniale. Gli occhiali da sole per me sono come le caramelle in borsa: ogni scusa è buona per aggiungerne sempre un po’.

Avanti, marsch!

Rejected Samples on facebook

Rejected Samples website

A Milano, trovate gli occhiali Rejected Samples presso Meet2Biz (Alzaia Naviglio Grande 14), Le 18 (via San Vito 5) e Santeria Shop (via Paladini 8).

3 commenti su Rejected Samples.

  1. bellissima idea!! ma perchè non vendono on line anche in europa? è davvero un grosso peccato

    • Me lo chiedevo anche io…anche in considerazione del fatto che vendono in Italia ed in Europa. Ora provo a chiedere…sperando che ci sia una prossima apertura!

      • brava brava informati!!

Lascia un commento

Autore:

E-mail:

Sito web: